Apprendistato Professionalizzante

Cos’è?

Il contratto di Apprendistato Professionalizzante ha lo scopo di far acquistare al lavoratore una qualifica mediante la formazione sul lavoro e l’acquisizione di competenze di base tecnico-professionali.

A chi è rivolto?

Esso può essere stipulato da datori di lavoro appartenenti a tutti i settori di attività per soggetti di età compresa tra i 18 e 29 anni e la durata contrattuale è disciplinata dai relativi CCNL.

Quali sono i benefici?

Il datore di lavoro che ricorre all’apprendistato beneficia di due tipologie di agevolazioni:

– di tipo normativo, che consiste nell’esclusione degli apprendisti dal computo dei limiti numerici previsti da leggi e da contratti collettivi e nella possibilità di sotto inquadrare il lavoratore;

– di tipo contributivo, consistente nella significativa riduzione dei contributi previdenziali e dei premi assicurativi.

Per favorire la stabilizzazione del rapporto di lavoro i benefici contributivi sopra indicati sono mantenuti per un anno dopo la trasformazione del rapporto a tempo indeterminato. Poiché l’apprendistato professionalizzante ha lo scopo di far acquisire una qualifica mediante la formazione sul lavoro esso prevede ai sensi del Dlgs. 276/03, art. 49 e della regolamentazione regionale (Dgr n. 160 del 14 Febbraio 2006 e D.D. n. 78 del 25 Maggio 2006) e successivo Dlgs. 167 del 14/09/2011, una formazione formale obbligatoria per l’azienda, realizzata in un contesto formativo organizzato e con il supporto di figure professionali competenti. Tale formazione, documentabile e verificabile, dovrà essere effettuata presso strutture formative accreditate dalla Regione Campania oppure all’interno dell’impresa stessa qualora questa sia in possesso dei requisiti idonei.

Si rende necessario informare le aziende che in caso di inadempimento nell’erogazione della formazione (imputabile al datore di lavoro e tale da impedire la realizzazione delle finalità formative dell’apprendistato), il datore è tenuto a versare all’INPS la differenza tra la contribuzione effettivamente versata e quella dovuta con riferimento al livello di inquadramento contrattuale superiore che sarebbe stato raggiunto dal lavoratore al termine del periodo di apprendistato, maggiorata del 100%.

Cosa vi offriamo

In questo contesto il nostro ente di formazione R.I.F.O.R.MA. accreditato presso la Regione Campania, si occupa di erogare corsi di formazione per quelle aziende interessate a regolarizzare la posizione degli apprendisti.

R.I.F.O.R.MA. si occupa sia della formazione autofinanziata che di quella finanziata dalla Regione Campania.

I corsi autofinanziati saranno organizzati concordando con l’azienda il calendario delle lezioni e tenendo in massima considerazione sia le esigenze della stessa sia quelle dell’apprendista. La scelta degli orari e dello svolgimento delle lezioni seguirà le esigenze lavorative e organizzative dettate dall’azienda.

R.I.F.O.R.MA. realizzerà per voi le seguenti attività:

Orientamento nella scelta della tipologia di formazione da erogare;

– Verifica e valutazione, sulla base delle informazioni fornite, degli adempimenti compiuti o da compiere e della documentazione presentata o da presentare;

Costruzione del percorso formativo in funzione del profilo professionale dell’apprendista

– Predisposizione del Piano Formativo individuale

– Assistenza continua per gli aspetti burocratici (comunicazione ed interlocuzione con enti preposti, modulistica corsuale)

– Adempimento della formazione in aula o in azienda diretta alla figura dell’apprendista così come previsto dal piano formativo presentato.

Decreto Dirigenziale n. 46 del 31 maggio 2011

Informazioni di contatto:

Via Sant’Aspreno, 13
Napoli
P.IVA 07623070633